Euro forte

euro forte

In questo lunedì di contrattazioni il cambio Euro Dollaro è riuscito a portarsi al massimo intraday a 1,1428 mentre il Dollaro americano sembra stia indirettamente accusando dei realizzi che colpiscono le volute più sensibili in confronto a quelle legate alle materie prime.

Come molti addetti ai lavori prevedevano i colloqui di ieri effettuati a Doha sulla possibilità che i paesi esportatori di greggio fossero riusciti a trovare un accordo per congelare le quote produzione si è concluso con un nulla di fatto e questo non può far altro che creare ulteriori problemi riguardanti l’Eccesso di scorte.

Durante la riunione del G20 questo fine settimana passato svoltasi a Washington, banchieri centrali e Ministri finanziari sono tornati a discutere sulla problematica di non innescare nessuna forma di svalutazione che risulti essere competitiva sul mercato degli scambi.

Secondo quanto riferito da tre fonti molto vicine alla Banca centrale europea questa non sarebbe affatto soddisfatta del recente deprezzamento del Dollaro ma considera il fenomeno una naturale conseguenza dello scenario di cautela che è stato instaurato dalla Federal Reserve.